Our students' Palermo guide: Una settimana a Palermo

Una settimana a Palermo: our students’ city guide

Last week we went to Palermo, for a week of language, culture and immersion in Sicilian life. The students’ homework assignment was to write a city guide for future visitors – in Italian. The whole week they were asking information on the streets, at the market and in the churches, and many more places.

 

Una settimana a Palermo è un’esperienza di tutti sensi. Non si impara solo la lingua, ma anche la cultura, la Storia, i racconti e i cibi della Sicilia. È un corso intensivo con tre ore di lezione attiva e stimolante al giorno e ci sono molte opzioni per fare escursioni, cucinare i piatti siciliani e andare al teatro. In breve è una buona possibilità di immergersi nella cultura italiana. Questa è la nostra guida per i futuri studenti di Taalhuis che andranno a Palermo a studiare l’italiano.

 

I – La Top 10

Santa Caterina

1. Il chiostro Santa Caterina nel centro della citta.

Perché visitare: Chiesa decorata riccamente. Nel monastero puoi visitare le stanze delle suore, c’è anche una dolceria. Prendete un dolce e sedete nel cortile.

 

2. Monreale

Perché visitare: È fuori Palermo, nel paese di Monreale. Un duomo meraviglioso con Cristo Pantocrator. Visita soprattutto il giardino con colonne decorate riccamente con mosaici.

 

3. Il mercato Ballarò

Perché visitare: Mercato grande con bell’ ambiente. Puoi mangiare i piatti freschi. Un consiglio per il pranzo!

 

4. Palazzo Reale (palazzo dei Normanni) e cappella Palatina

Perché visitare: in questo palazzo grande c’è la famosa e favolosa Cappella Palatina.

 

5. Teatro Massimo

Perché visitare: è un antico e splendido teatro. Abbiamo visto lo schiaccianoci qui ed era incredibile.

 

6. Palazzo Steri

Perché visitare: dove era l’Inquisizione siciliana. Si trovano i disegni dei prigionieri. È impressionante.

 

7. L’ orto botanico

Perché visitare: Uno dei più antichi orti botanici in Italia e nel mondo. Ci sono alberi belli e enormi, c’è una serra di piante e ci sono file di vasi con piante rare. È un giardino tranquillo e piacevole.

 

8. La chiesa dello Spasimo

Perché visitare: Una chiesa della parte più antica della città (quartiere arabo della Kalsa) che non fu mai terminata. La chiesa non ha il tetto! 9. La chiesa di San Cataldo Perché visitare: è una chiesa del XII secolo con pietra arenaria e ci sono tre caratteristiche cupole rosa

 

10. La chiesa San Giovanni degli Eremiti

Perché visitare: Chiesa con cortile e sala araba. Uno dei patrimoni dell’Unesco che ci sono in città.

 

II  – Passeggiate diverse e itinerari

Per scoprire il Centro Storico antico: Piazza Marina – Via Vittorio Emanuele II – Piazza Quatro Canti – Via Maceda – Piazza Bellini – Mercato Ballaro

Per correre la mattina: Piazza Marina – Foro Italico (lungomare palermitano) – Villa Giulia -Piazza Marina

Per scoprire Palermo delle luci e negozi: Teatro Massimo – Via Maqueda – Via Sant’ Agostino – Mercato del Capo – Via Principe di Belmonte (Antico Caffe Spinnato)

 

III – Mercati di strada e cibo da assaggiare assolutamente

Palermo mercato

– Ballaro

– Del Capo

– La Vucciria

– Mercatino delle pulci (solo domenica a Piazza Marina)

 

In tutti questi mercati si trovano tutti i cibi e gli alimenti tipici. Nel mercato è possibile pranzare con piatti tipici.

 

Piatti tipici della cucina italiana da provare

 

Street food:

– Arancina è una palla di riso con carne, verdure e formaggio, fritta

– Panelle sono fatte con farina di ceci, sale, prezzemolo e acqua, e sono fritte

– Pani Ca Meusa è milza bollita nel brodo e in un panino con formaggio o limone. E’ una sfida!

 

Dolce:

– Iris è una brioche fritta ripiena di crema di ricotta e pezzi di cioccolato

– Cassata Siciliana è una torta coperta di marzapane e frutta candita. Dentro c’è ricotta di pecora, pezzi di cioccolato.

– Buccellati sono biscotti ripieni di fichi e noci, al forno

– Biscotti regina sono biscotti con sesamo e zafferano

 

IV – Consigli e trucchetti

PalermoStreets

– Chiedi i prezzi prima di prendere un taxi o comprare qualcosa

– Controlla l’orario visite prima di andare

– Caffe al bancone costa meno di caffe al tavolo

– Compra i biglietti per l’ autobus prima. I biglietti non sono cari (per corso E 1,40)

 

V – Vita notturna

Palermo

Ristoranti e cafe

 

– Ristorante Scjabaca: cucina siciliana diversa

– Osteria Mangia e bevi: Cucina siciliana autentica. Ambiente rustico

– Antica Foccaceria S. Francesco: Buoni antipasti e dolci

– Ristorante Casa del Brodo: Eccellente pesce fresco

– Taverna Conti: Eccellenti piatti con frutti di mare

– Gelateria: Il signor di Carbognano

– Caffé Luca: bella terrazza su piazza

– Marina La Dolceria di Santa Catarina dentro il monastero: un posto speciale

– Trattoria Simpaty, terrazza sul mare per vedere Mondello

 

And last but not least: Il corso di cucina siciliana da Mamma Corleone. La signora Maria Pia spiega bene come fare i piatti e quanto tutto è preparato si mangia insieme e si chiacchiera. Bene per imparare il vocabolario della cucina.

PalermoCooking

 

icon_mail icon_phone facebook twitter instagram linkedin youtube curl icon_location icon_close icon_clock icon_calender icon_arrow-black icon_arrow-white dropdown icon_min icon_plus placeholder books France_02 calendar clock location Created with Sketch.